Florence Art News: Registrazione al Tribunale di Firenze N° 4623 del 19/9/1996 - CatPress: Registrazione al Tribunale di Firenze N° 4890 del 2/6/1999
Blue Planet e Fotoreporter On Line sono supplementi di CatPress - Direttore responsabile: Sandro Pintus
  Ciao Ospite! Home  ·  Contattaci  ·  Raccomandaci  
Agenzia di stampa  ·  Florence Art News  ·  Blue Planet  ·  Fotoreporter On Line
Traduci con Google

Siamo associati con Amazon


Cerchi libri in inglese?
Motori di ricerca
Amazon.com
Amazon UK


Electronic Bestsellers




1966: L'alluvione di Firenze


Il 4 novembre del 1966
l'Arno allagava la città.
Le immagini e i racconti
di quei giorni in un libro.
Dal senatore USA
Ted Kennedy
al prof.Umberto Baldini,
dal ministro Vannino Chiti
al prof. Alfio Del Serra
Leggi la recensione

Vai a vedere il libro


Pubblicità

Mostre: Vita e cultura dei Lakota Sioux in Toscana

Blue Planet
Meravigliosi copricapi, scudi, archi e frecce, coltelli con lama di pietra silicea e lance, Pipe sacre e oggetti della Sun Dance (Danza del Sole) ma anche collane mocassini e cose di uso quotidiano. Centinaia di reperti autentici delle popolazioni Sioux e Cheyenne. Dopo il successo di Firenze, la mostra si sposta a Vaiano (Prato) dal 29 settembre al 28 ottobre.

Dall'8 al 25 settembre, a Firenze è stato possibile fare un viaggio nella vita e la cultura dei Lakota. “Nuovi mondi. Antiche culture. Wo Lakota Sioux 2012” è il titolo della mostra etnografica organizzata dall'associazione Wambli-Gleska, unica rappresentante in Italia della Nazione Lakota Sicantu Sioux.

Un'esposizione coordinata da Alessandro Martire - membro onorario della Nazione Lakota Sicangu di Rosebud e delegato in Italia ed Europa –  che è stata possibile grazie alla collaborazione con la Regione Toscana, le Province di Firenze, Prato e Pistoia e il Comune di Vaiano.

Wapaha, uno dei copricaco Sioux di penne d'aquila reale esposto alla mostra
Tra gli oggetti esposti domina anche un tepee (la tipica tenda indiana) a misura naturale che fa vedere al visitatore l'abitazione tradizionale di una delle più famose popolazioni native americane. Comincia da qui il viaggio che permette di avvicinarci, in modo circolare, alla vita e alla cultura Lakota.

Avviene attraverso quattro colori fondamentali: il nero, simbolo dell’Ovest, del cavallo e dello Spirito del tuono; il rosso, che indica il Nord e lo Spirito del Sole; il giallo, elemento che contraddistingue l’Est e il Grande Spirito che fa sbocciare la vita; il bianco, colore del Sud e della Nazione dell’Aquila. Sono i punti di riferimento che scandiscono tutti gli aspetti della vita di questo popolo delle Grandi pianure americane. Un cerchio che si rinnova continuamente come il passare delle stagioni che danno il ritmo al ciclo della Natura.

Attraverso gli oggetti finemente lavorati riposti in una ventina di teche e in  grandi pannelli esposti alle pareti si può notare la fantasia e la bellezza di oggetti di uso quotidiano. Archi, frecce, faretre e lance per la caccia (e per la guerra) finemente lavorate, pelli di orso sulle quali si racconta la storia e il valore dei guerrieri, i “Wapaha”, meravigliosi copricapi di penne d'aquila reale, mocassini con ricami di perline colorate, borse sciamaniche e stupendi coltelli, alcuni dei quali risalenti al Paleolitico superiore. In mostra anche un fucile in pietra focaia del 1750 e una pistola Remington del 1860 ritrovata nella zona della battaglia del “Little-Big Horn”.

Ma una caratteristica che il visitatore può osservare è la finezza della fattura di tutti gli oggetti esposti, soprattutto quelli risalenti al XIX secolo come se l'utensile stesse all'interno di una danza tra utilità e bellezza. Molti di questi sono ricamati con perline colorate - acquisite attraverso gli scambi commerciali con i bianchi – che hanno dato maggiore enfasi alla fantasia artistica Lakota.

Tra i vari coltelli ne troviamo alcuni particolarmente belli: uno, risalente al Paleolitico Superiore con la lama silicea quasi bianca scheggiata a mano e il manico di corno di alce, con fini intarsi; l'altro di circa 8.000 anni fa - risalente al periodo paleoindiano noto come Folsom e Clovis- realizzato con mascella di orso e lama di pietra a varie sfumature di colore scheggiata a mano. In una teca si possono ammirare una quindicina di punte di freccia, in pietra, del Paleolitico Superiore magistralmente lavorate.    

Un capitolo a parte merita la sezione dedicata alla spiritualità, di grande importanza nella vita della popolazione nativa americana. Varie Pipe sacre esposte in diverse teche sottolineano la ricerca della bellezza, fondamentale per interagire nel mondo dello Spirito. La Sacra Pipa è infatti lo strumento fondamentale che fa da “antenna” tra il mondo umano e l'universo spirituale. Attraverso il contatto del cannello con il fornello si uniscono il maschile e il femminile mentre il fumo del tabacco porta in alto le preghiere verso Wakan e Sskwan, il Grande Creatore e la Grande Creatrice.

Nel fitto calendario di incontri e conferenze, significativo l’evento del 24 settembre a Firenze dove è stato firmato il nuovo accordo di pace e amicizia fra le Province di Firenze, Pistoia e Prato, il Comune di Vaiano e i delegati del governo tradizionale dei “Sette fuochi” della Nazione Lakota Sioux.

A Firenze la mostra è stata vista da un migliaio di visitatori al giorno, dopo questo successo è stata montata a Vaiano, a 13 km da Prato, nella villa Il Mulinaccio dove rimarrà aperta per un mese, fino al 29 ottobre. (sp)

(28 settembre 2012)

Leggi:
- Il bisonte nella cultura dei Nativi d'America
- Gallery della mostra

---Pubblicità---

Buoni regalo Amazon

---------------------


 
Links Correlati
· Inoltre Blue Planet
· News by Redazione-web


Articolo più letto relativo a Blue Planet:
La situazione delle foreste nel mondo


Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente


Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

 
CatPress © 1999-2017
Via Ponte all'Asse, 16 - 50144 Firenze, Italia
tel. e fax (+39) 055 368997 - fax (+39) 178 6070796

Contattaci

Allestito da

Preparato con PHP-Nuke - v.Donkeys76
Fight Spam! Click Here!


PHP-Nuke è un software libero rilasciato con licenza GNU/GPL.
Versione PHPNuke Donkeys by www.phpnukefordonkeys.com
Webmaster Gennaro Cinquegrana (rino) & Christian Gentile (MisterMAD)